NetBull, il teatro contro il cyberbullismo

Il cyberbullismo è un fenomeno in larga diffusione fra gli adolescenti, agevolato -anche- dalla facilità di accesso ai social network. Crediamo che la causa principale sia la cesura spazio-temporale fra l’azione e le sue conseguenze.

Netbull è un progetto di laboratori teatrali tesi a stimolare nel gruppo classe meccanismi di relazione diretta, di condivisione emotiva, di solidarietà, e a “sperimentare” all’interno del gruppo il portato e le conseguenze delle azioni di cyberbullismo e stalking.

Obiettivi

Il principale obiettivo è il raggiungimento di una maggiore consapevolezza dei singoli rispetto alle conseguenze emotive, e a volte anche pratiche, derivanti dalle azioni di stalking informatico e di cyberbullismo.

Ulteriori obiettivi specifici sono:

  • stimolare la relazione diretta all’interno del gruppo classe;
  • incentivare l’uso di “linguaggi” diversi – voce, corpo, immagine, etc. – come strumenti di comunicazione emotiva
  • stimolare l’abitudine alla “compassione”, intesa come attitudine a mettersi “nei panni dell’altro”;
  • stimolare il superamento del concetto di tolleranza a favore di quello di ricchezza delle differenze;
  • incentivare le relazioni di genere;
  • aggredire il tabù dell’omofobia;
  • offrire agli insegnanti strumenti per affrontare autonomamente il tema del cyberbullismo;
  • stimolare l’attenzione delle famiglie al tema.

Il percorso è rivolto alle classi secondarie di primo grado. Se volete partecipare con la vostra classe, trovate maggiori informazioni sul sito delle Chiavi della Città. Iscrizioni fino al 10 ottobre.

CENTRALE dell'ARTE
via della Vigna Nuova 4 - 50123 Firenze
C.F. 94052720482 - P.IVA 04670100488